Inizio della Pagina - Home - Contattaci - Menu di Servizio - Menu Sezione del Sito - Contenuto della Pagina - News ed Approfondimenti - Note Tecniche del Sito

 

Path: Home


a cura di Claudio Cravero



Andrea Caretto | Raffella Spagna, Céromancie: sept questions au fleuve Rhone, 2011



Collettiva con opere di Géraldine Py & Roberto Verde, Marie Velardi, Amit Mahanti e Ruchika Negi (Frame Works), Andrea Caretto|Raffaella Spagna.
 
Il titolo dell’esposizione SIC VOS NON VOBIS (Per voi, ma non vostra), riprende un aneddoto storico nel quale Virgilio avrebbe così risposto di fronte al plagio di una sua opera. Ma si tratta di una frase che spesso è possibile anche trovare incisa o scolpita su alcune fontane pubbliche in diverse città italiane. In questo caso, con Sic Vos Non Vobis non si parla però di plagio come nell’aneddoto virgiliano. Esso diventa un monito che ricorda quanto le acque scorrano naturalmente per loro stesse e a beneficio dei cittadini. L’acqua non è proprietà di nessuno; “È  per voi ma non vostra”. L’acqua è per dunque un bene pubblico, e si intreccia in quelle lotte  - come descritte da Vandana Shiva (Le guerre dell’acqua, Ed. Feltrinelli) - legate ai presidi idrici, alle battaglie politiche per la sua privatizzazione e distribuzione. Ma soprattutto alla “capitalizzazione” del bene comune più prezioso e al tempo stesso “in pericolo”.
Nella mostra i lavori disegnano in un certo senso una cartografia dell’acqua, da un punto di vista rappresentativo e narrativo, ma soprattutto cognitivo. Ed essi evidenziano quel gioco di tensioni tipico del potere e della volontà di controllo; le stesse forze che, tese tra loro, vedono l’acqua in bilico tra l’essere considerata bene pubblico intoccabile e la sua privatizzazione a merce di profitto.

Fino al 4 maggio 2014


Comunicato stampa
Testo critico 

Immagini mostra



Géraldine Py & Roberto Verde, Robinet, 2006/2014



Nell'ambito di













Il PAV ospita una delle mostre del Movimento di Resilienza italiana, movimento d’arte e cultura nato da un’idea di Francesco Arecco (scultore) e di Ilaria Bignotti (curatore indipendente e storico d’arte) e fondato da sei scultori: oltre ad Arecco, Valentina De’ Mathà, Alberto Gianfreda, Francesca Pasquali, Laura Renna, Daniele Salvalai. Si tratta della seconda tappa di un giro d’Italia di presentazioni e mostre che il Movimento ha deciso di intraprendere.

Immagini

La mostra sarà visibile fino al 4 maggio 2014



Per maggiori informazioni sul Movimento e sulle altre tappe:
Reina Torres, +39 366 1170098, reina.torres@resilienzaitaliana.org
Ilaria Bignotti, +39 347 7940669, if@resilienzaitaliana.org

www.resilienzaitaliana.org





Per insegnanti ed educatori...






Lo staff Attività Educative e Formative del PAV ha il piacere di ospitarvi per un incontro conoscitivo in cui visitare la mostra e il parco, presentando i programmi e le attività che proponiamo a scuole, gruppi e famiglie.

Scaricate il documento per orari e informazioni















 

Latest News
      Latest News